Comune di Castagneto Carducci

11/04/2019 05:59

Piano di salvamento 2019

Presentato il piano dei servizi ed attività per la sicurezza delle spiagge per l'estate 2019


Presentato il piano collettivo di salvataggio 2019 presso la sede del Circolo Nautico di Marina di Castagneto.

Presenti oltre alla Sindaca Sandra Scarpellini, il Comandante della Capitaneria di Porto di Piombino e quello della Delegazione Guardia Costiera di San Vincenzo, Marco Maielli e i suoi collaboratori della Lifeguard Costa Ovest che gestisce il piano e alcuni titolari delle concessione marittime che hanno aderito al Piano.

Un piano di salvataggio, sottolinea la Sindaca Sandra Scarpellini, che porta in sé la giusta pretesa di essere un vero e proprio piano per la sicurezza di tutti coloro che frequentano la spiaggia, perché oltre al salvataggio in mare, comprende tutta una serie di servizi effettuati da più soggetti con una stretta sinergia pubblico/privato che ha portato negli anni, il Piano di Castagneto Carducci, ad essere un esempio di “buona pratica”, punto di riferimento anche per altre realtà vicino a noi.

Un ringraziamento particolare alla Capitaneria di Porto che come ogni anno svolge un importante ruolo organizzativo in stretta collaborazione sia con il Comune che con il gestore delle attività previste dal Piano e con gli operatori della postazione OPSA della Croce Rossa Italiana, sezione di Donoratico, che garantisce il pronto intervento sanitario in caso di necessità.

Per il 2019, sono previsti tutta una serie di servizi aggiuntivi e migliorativi che vanno proprio nella direzione sopra indicata. 
Il PCS, gestito anche quest’anno dalla Lifeguard Costa Ovest, mettendo a disposizione ottime professionalità e ampia conoscenza del mare e dell’intero territorio, sarà attivo a partire dal 4 maggio fino al 29 settembre con modalità diverse a seconda dei periodi: importante è il fatto che fin dal 4 maggio saranno attive le postazioni di 6 torrette, in modo continuato dalle ore 10 alle ore 18, compreso l’utilizzo del quad o jeep. 
Dal 18 maggio al 9 giugno saranno utilizzate 10 torrette senza interruzione del servizio, così come a settembre. Dal 15 giugno al 31 agosto il servizio sarà effettuato tutti i giorni con l’utilizzo di 19 torrette, del quod e della moto d’acqua, con orario 10 – 19 e con la sorveglianza alternata tra le torrette in orario 13.30 – 15.30.
Alle postazione del PCS nei fine settimana di luglio ed agosto e dal 12 al 18 agosto, presso la spiaggia libera tra la spiaggia del Circolo Nautico e lo stabilimento balneare Shangri-là si aggiunge la postazione attrezzata e dotata di moto d’acqua per il soccorso O.P.S.A.

Il Comandante De Mauro della Capitaneria di Porto di Piombino, ringrazia tutti per il lavoro fatto, frutto della collaborazione preziosa di tutti i soggetti interessati. L’obiettivo è che il servizio attuato con il Piano sia efficiente oltre alle finalità specifiche di sicurezza, anche da un punto di vista di offerta complessiva del territorio, perché la percezione di poter trascorrere le proprie vacanze su una costa sicura, spesso fa la differenza nella scelta di un luogo piuttosto che un altro.

Costo complessivo del Piano € 370.000,00 di cui € 90.000,00 a carico del Comune e il resto a carico dei singoli titolari degli stabilimenti balneari.
Per il futuro, ricorda il consigliere comunale Valerio Di Pasquale, l’obiettivo è quello di ampliare il Piano anche con la partecipazione di altri soggetti, il riferimento va in particolare ai titolari degli Agriturismi e dei campeggi collinari, che pur avendo la propria attività distante dal mare, i rispettivi ospiti, usufruiscono in ogni caso il PCS: questo oltre ad migliore razionalizzazione della spesa, consentirebbe un ampliamento del Piano sia in termini di servizi che di orari.