Comune di Castagneto Carducci

01/03/2018 14:05

ALLERTA METEO - INTERVENTI SULLE STRADE E RIAPERTURA SCUOLE

Si informano i cittadini che anche nella giornata odierna il personale del servizio manutenzioni del Comune è attivo per la vigilanza di situazioni che potrebbero presentare criticità a seguito dell'allerta meteo - Si ricorda che DOMANI 2 marzo le SCUOLE SARANNO REGOLARMENTE APERTE


 

CRITICITÀ GIALLO PER RISCHIO GHIACCIO 
dalle ore 13.15 Giovedì, 01 Marzo 2018 alle ore 13.00 Venerdì, 02 Marzo 2018


CRITICITÀ GIALLO PER RISCHIO IDROGEOLOGICO IDRAULICO RETICOLO MINORE
dalle ore 00.00 Venerdì, 02 Marzo 2018 alle ore 23.59 Venerdì, 02 Marzo 2018

 

----------------------------------------------

Previsione fino alle 24 di domani:
oggi, Giovedì, transito di una perturbazione con piogge dal pomeriggio. Domani ancora perturbato.

PIOGGIA: oggi, Giovedì, piogge generalmente di debole intensità più frequenti sulle zone centro-settentrionali della regione. Breve pausa nottetempo, da domattina ancora piogge diffuse su tutto il territorio regionale, più sparse dal pomeriggio quando potranno localmente assumere il carattere di rovescio. Generale attenuazione o esaurimento dei fenomeni in serata.
Cumulati medi e massimi previsti nelle prossime 36 ore:
circa 15 mm medi sulle zone centro-meridionali, circa 20-30 mm medi sulle zone centro-settentrionali
circa 40-60 mm massimi sui rilievi appenninici, attorno a 30-40 mm su tutte le altre aree centro-settentrionali, generalmente fino a 20-30 mm sulle altre zone meridionali.

VENTO: oggi, Giovedì, vento forte orientale sulle zone sottovento all’Appennino e sulla costa centrale. Attenuazione in serata. Domani dal pomeriggio vento forte occidentale su Arcipelago, sulla costa centro-meridionale e immediato entroterra.

MARE: oggi, Giovedì, mare molto mosso o agitato a largo, poco mosso sottocosta. Attenuazione in serata. Domani dal pomeriggio nuovo aumento del moto ondoso fino a mare molto mosso ovunque o agitato a largo in particolare in Arcipelago a nord di Capraia.

NEVE: oggi, Giovedì, possibili deboli nevicate su tutte le zone interne di pianura settentrionali, probabilmente fino a metà pomeriggio; successivamente trasformazione della neve in pioggia e nevicate che insisteranno sulla dorsale appenninica e nei fondovalle di Lunigiana, Garfagnana e Alto Mugello. Domani possibili deboli nevicate durante la notte nei fondovalle di Lunigiana, alto Mugello e versanti orientali in provincia di Pt (L, R2, R1).

GHIACCIO: oggi, Giovedì, e domani temperature in graduale rialzo ma con possibilità di valori sottozero in particolare sulle zone interne.

-------------------------------------------------------


CRITICITÀ GIALLO PER RISCHIO GHIACCIO
dalle ore 13.15 Giovedì, 01 Marzo 2018 alle ore 13.00 Venerdì, 02 Marzo 2018
Sono possibili fenomeni occasionalmente pericolosi per l’incolumità delle persone, in grado di causare disagi e danni a carattere locale.
Sono possibili localizzati problemi negli spostamenti, temporanei o localizzati problemi alla circolazione stradale, localizzati ritardi nei collegamenti terrestri, ferroviari ed aerei. Sono possibili temporanei problemi alla reti di distribuzione di servizi (acqua, luce, gas, telefonia) con localizzate interruzioni.
 

CRITICITÀ GIALLO PER RISCHIO IDROGEOLOGICO IDRAULICO RETICOLO MINORE
dalle ore 00.00 Venerdì, 02 Marzo 2018 alle ore 23.59 Venerdì, 02 Marzo 2018
In considerazione delle precipitazioni nevose che hanno interessato il territorio regionale, dello scioglimento del manto nevoso, quindi della saturazione del suolo e delle piogge previste, saranno possibili i seguenti scenari: possibilità di innesco di frane superficiali/colate rapide di detriti o fango in bacini di dimensioni limitate e ruscellamenti superficiali anche con trasporto di materiale con conseguenti possibili danni localizzati alle infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali esposti; possibile innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, ecc); possibile scorrimento superficiale delle acque nelle strade con fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane e con possibile tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse, dei locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo le vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; possibili temporanee interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria in prossimità di impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, etc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; possibili limitati danni alle opere idrauliche di difesa delle sponde, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti civili e industriali in alveo; possibili criticità connesse a localizzate cadute massi.